Ultima modifica: 12 dicembre 2018

Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza 2018 – Fotogallery

Il 21 novembre il nostro Istituto apre le porte alle classi quinte dei due circoli didattici ruvesi per ricordare e riflettere sulla Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia che ricorre il 20 novembre.

Il 21 novembre il nostro Istituto apre le porte alle classi quinte dei due circoli didattici ruvesi per ricordare e riflettere sulla Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia che ricorre il 20 novembre. Il progetto si svolgerà contestualmente in entrambi i plessi e vedrà le classi prime della nostra scuola accogliere gli alunni di quinta della primaria:

  • Accoglienza
  • Visione del filmato L’isola degli smemorati
  • Lettura di alcuni brani tratti dal libro: Storie della buonanotte per bambine ribelli a cura dell’attrice Raffaella Giancipoli (teatro Kuziba
  • Plesso “Cotugno”:
    • ore 8.30 – 10.30 classi 1A, 1D, 1C, 5A, 5B, 5D
    • ore 10.45 – 12.45 classi 1B, 1E, 1F, 5C, 5E, 5F
  • Plesso “Carducci-Giovanni XXIII”:
    • ore 8.30-10.30 classi 1C, 1E, 5A, 5B, 5C
    • ore 10,.45-12.45 classi 1A, 1B, 1D, 5D, 5E, 5F.

Principi fondamentali della carta dei diritti:

Sono quattro i principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza:

  1. Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.
  2. Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.
  3. Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati.
  4. Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

L’Italia ha ratificato la Convenzione con Legge n. 176 del 27 maggio 1991 e ha fino ad oggi presentato al Comitato sui Diritti dell’Infanzia quattro Rapporti.

Il Dirigente scolastico Prof.ssa Lucia Sallustio

La F.S. area 3 Prof.ssa Marianna Minafra

 

 

 

 




Accessibility